AL MUSEO USI E COSTUMI PRESENTATO IL LIBRO “PARIS”

16 aprile 2018

E’ stato il Festival dell’Etnografia allestito nel Museo Usi e Costumi di San Michele all’Adige a fare da cornice alla presentazione del libro “Pàris: storia d’una danza popolare fra territorio e comunità”. A circa sei anni di distanza dalla pubblicazione del libro “ Folklore in Trentino” ,l’Associazione Gruppi Folk, componente storica della Federazione dei Circoli Culturali e Ricreativi del Trentino , si ripresenta con una nuova pubblicazione, questa volta più specifica in quanto indirizzata alla miglior conoscenza di uno dei balli che maggiormente caratterizzano , se pure con diverse modalità di esecuzione, le esibizioni dei gruppi folkloristici provinciali , e non solo . Il volume, curato nei contenuti storici da Roberto Bazzanella e con una interessante prefazione di Giovanni Kezich, direttore del Museo di San Michele, è stato presentato domenica 15 aprile nel cortile principale del Museo Usi e Costumi. Presente, con colorata coreografia, il gruppo “Quater Sauti Rabiesi”, che nella persona della sua presidente, Marina Mattarei, è stato il proponente della realizzazione del progetto che, oltre alla stampa di un lavoro di approfondimento sulla danza tradizionale, vedrà anche l’allestimento di uno spettacolo in Val di Rabbi, domenica 29 luglio, dedicato interamente alla “Pàris”. Il Presidente della Federazione e dell’Associazione Gruppi Folk Elio Srednik ha sottolineato la valenza della ricerca, che, pur nella difficoltà riscontrate nel recupero di note e appunti necessari  per la stesura, in poche ed essenziali pagine ha recuperato percorsi e dati storici su questo ballo del nostro territorio . Giovanni Kezich si è detto molto soddisfatto di questa pubblicazione, che definisce, nel suo testo, bella e completa, auspicando che si possa proseguire con altri volumi, per realizzare una piccola collana sulle danze tradizionali del Trentino. Oltre alla parte storica, legata alle origini della danza e all’arrivo nelle vallate trentine, il libro è corredato di alcune sezioni descrittive del ballo nelle sue variazioni da vallata a vallata, con inserimenti di partiture musicali e cenni ai diversi movimenti, coreografie o, in alcuni casi, di parti cantate. Una volta proceduto alla stampa, il libro sarà a disposizione del mondo culturale trentino, nonché di appassionati ed interessati.