Edizione 2018

 

Palù del Fersina/Palai en Bersntol ha ospitato l’8 luglio il 32° raduno dei gruppi folk del Trentino. All’evento hanno partecipato ben undici gruppi folkloristici del territorio, che hanno saputo mostrare i loro tratti più caratteristici.

L’ultimo raduno che si è tenuto a Palù del Fersina è stato nel 1994 e ha visto la partecipazione di otto gruppi folkloristici. L’aumento dei gruppi presenti sul territorio mostra il legame verso le proprie origini e il voler mantenere in vita le tradizioni.

Il raduno ha sempre rappresentato per noi un momento conviviale, dove potersi divertire, poter rincontrare gli amici degli altri gruppi folk e passare una giornata tutti assieme. Questa giornata però dà anche l’opportunità di poter ricordare attraverso i costumi e la musica il vissuto dei nonni e di darne un giusto significato.

Una splendida giornata di sole ha accompagnato i gruppi durante le esibizioni e ha ravvivato ancora di più i colori dei costumi e degli strumenti.

Il raduno è stato aperto con un ballo iniziale a cui hanno preso parte otto rappresentanti per gruppo ed ha voluto mostrare nel concreto che la musica riesce ad unire tutti e far divertire dal più grande al più piccino.

Ogni gruppo ha mostrato i propri balli sulle note delle melodie appartenenti alla propria tradizione, fino a mezzogiorno dove ci si è fermati per un momento di ristoro.

Nel primo pomeriggio i gruppi si sono ritrovati presso la chiesa di Santa Maria Maddalena e da li si è dato inizio alla sfilata lungo le vie del paese abbellite per l’occasione, per poi tornare nel luogo della festa. Ad accoglierli c’erano le autorità tra cui il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, il presidente della Comunità Alta Valsugana e Bersntol Pierino Caresia i sindaci della valle, un rappresentante della Cassa Rurale Alta Valsugana e il Presidente dell’Associazione Gruppi Folk del Trentino, Elio Srednik.

Nel pomeriggio come da programma si è esibita l’altra metà dei gruppi e la giornata si è conclusa con un ballo finale che ha coinvolto tutti i gruppi e che ha voluto regalare un segno di unità e di amicizia tra tutti i territori del Trentino.

Il gruppo Palaearlermusikantn vuole perciò ringraziare uno a uno chi ha collaborato per aver reso questa giornata unica e indimenticabile. Un sentito ringraziamento a tutti i volontari coinvolti, al sostegno delle amministrazioni ed ai gruppi partecipanti che hanno saputo regalare delle grandi emozioni.

Grazie ai gruppi Grop de Folclor de Cianacei/Canazei, Gruppo Folkloristico Caderzone Terme, Gruppo Folkloristico Carano, Gruppo Folkloristico Castello Tesino ,Gruppo Folkloristico “El Salvanel” di Cavalese, Gruppo Folkloristico “Ledro Folk”, Gruppo Folkloristico Pieve di Tesino, Gruppo Folkloristico Val di Sole, Gruppo Costumi Storici Cembrani Coro La Valle, il gruppo Polacchi in Trentino Jawor per aver condiviso con noi una parte della vostra tradizione e del vostro tempo. Un ringraziamento speciale anche alla FeCCRiT che da sempre sostiene chi dedica tempo e forze al mantenimento del folk locale.

Il Gruppo Palaearlermusikantn